Via Pier Carlo Cadoppi, 4 - 42124 RE
Futuria-assicurazione-AI

I consigli di Futuria per te.

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE
NEL SETTORE DELLE ASSICURAZIONI: UNA RIVOLUZIONE IN ATTO

L’intelligenza artificiale (AI) sta trasformando numerosi settori della nostra società, dall’intrattenimento alla sanità, e il mondo delle assicurazioni non fa eccezione. Grazie alla sua capacità di analizzare grandi quantità di dati e di automatizzare processi complessi, l’AI offre nuove opportunità per migliorare l’efficienza, la precisione e la personalizzazione dei servizi assicurativi. In questo articolo proveremo ad analizzare quali possono essere i principali utilizzi dell’intelligenza artificiale nel nostro settore.

  • Migliore valutazione e gestione del rischio

Una delle applicazioni più promettenti dell’AI è nella valutazione del rischio. Le compagnie assicurative utilizzano algoritmi di machine learning per analizzare dati storici e comportamentali al fine di prevedere la probabilità di sinistri. Il primo vantaggio di questo approccio è quello di migliorare la precisione nel determinare i premi assicurativi, consentendo alle compagnie di offrire tariffe più eque per gli assicurati.

  • Gestione dei sinistri più rapida e sicura

L’AI sta rivoluzionando la gestione dei sinistri grazie all’uso di chatbot e assistenti virtuali, che possono gestire le richieste di risarcimento 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, l’analisi dei dati e consentirà di identificare più rapidamente i sinistri fraudolenti. L’uso di droni e immagini satellitari per la valutazione dei danni nel caso di disastri naturali rappresenterà un ulteriore passo avanti nell’efficienza della gestione dei sinistri.

  • Polizze sempre più personalizzate

Grazie all’intelligenza artificiale, le assicurazioni possono offrire polizze altamente personalizzate. Analizzando i dati comportamentali dei clienti, come l’utilizzo del veicolo o lo stile di vita, le compagnie possono creare prodotti assicurativi su misura che rispondono alle specifiche esigenze di ogni individuo.

  • Prevenzione e assistenza proattiva

L’AI non si limita a intervenire solo dopo un sinistro, ma gioca anche un ruolo fondamentale nella prevenzione. Ad esempio, le compagnie assicurative possono utilizzare sensori IoT (Internet delle Cose) e dispositivi indossabili per monitorare lo stato di salute degli assicurati o le condizioni di un edificio. In caso di anomalie, possono intervenire proattivamente per prevenire incidenti o danni, migliorando la sicurezza e riducendo i costi.

In conclusione l’intelligenza artificiale sta ridefinendo anche il settore delle assicurazioni, offrendo nuove opportunità per migliorare l’efficienza, ridurre i costi e fornire un servizio più personalizzato e proattivo ai clienti. Un percorso che va di pari passo con la trasformazione delle compagnie da singoli operatori a “consulenti dei rischi”, come li abbiamo definiti in questo articolo (CLICCA QUI!), legati a diverse aree di bisogno dei cittadini e delle imprese e capaci di proporre soluzioni di diversi player.

Le compagnie assicurative che sapranno integrare l’AI nei loro processi operativi saranno in grado di offrire al cliente un pacchetto di servizi sempre più ampio (salute, mobilità, clima, casa, rischi cyber e aziendali, ecc.), aumentando la qualità del livello di protezione offerto e di conseguenza la soddisfazione del cliente. La rivoluzione è appena iniziata e il settore assicurativo si trova al centro di una trasformazione epocale: conoscere le potenzialità di questa tecnologia significherà trarne vantaggio prima – e meglio – degli altri.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE